Movimentazione merci

Movimentazione merci

Cosa si intende per movimentazione merci e perché scegliere una soluzione automatizzata per la sua riuscita?

Per tanti motivi. Va sottolineato, prima di tutto, che il processo di movimentazione comprende in realtà molte aree e non il semplice trasporto e spostamento dei vari tipi di merci

Infatti, quando si parla di movimentazione e di spostamento si intednono altri processi come il trasporto e lo spostamento all’interno delle varie aree del magazzino stesso, lo stoccaggio delle merci e dei materiali e il loro controllo, nonché il loro smistamento nella produzione e nella spedizione. Tanti processi che comprendono anche tante apparecchiature disponibili e pensate ad hoc a seconda dei materiali che devono essere spostati. Come ad esempio il carrello elevatore, chiamato anche muletto, che, dotato di ruote e azionato da motori elettrici, viene usato per il sollevamento e la movimentazione di merci all’interno dei depositi di logistica o anche, per il carico e la scarico di merci dai mezzi di trasporto. Ne esistono di diverse tipologie, quello controbilanciato elettrico o termico (frontale), il carrello retrattile, quello commissionatore, trilaterale, quadri direzionale, laterale, stoccatore e trans pallet elettrico. Il più diffuso resta però quello elevatore a piattaforma. Un’ altra macchina che permette il sollevamento e lo stazionamento in quota di uno o più operatori, evitando il montaggio di ponteggi o trabattelli. Usate molto nel campo dell’edilizia, negli ultimi anni stanno prendendo piede anche in numerose aziende noleggiatrici. Ne esistono diverse tipologie da quelle verticali di persone a quelle elettriche, alle Diesel, articolate elettriche, articolate/telescopiche Diesel e il loro movimento viene assicurato dall’energia idraulica fornita da una pompa a ingranaggi azionata da un motore elettrico o diesel a seconda dei vari modelli elencati. Un nuovo modo, quindi, di concepire il sistema di movimentazione e di sollevamento merci che si sposa perfettamente con tutte le logistiche preesistenti, perché in grado di portare solo miglioramenti in termini di spazio, senza cambiare nulla all’interno della fabbrica e del magazzino.